martedì 4 aprile 2017

CAV CELL, LIPOSUZIONE NON CHIRURGICA O LIPOEMULSIONE. LA LIPOSUZIONE SENZA CANNULA

Ho abbandonato la laserlipolisi dopo avere scoperto la liposuzione con cannula a radiofrequenza. Adesso ho abbandonato anche quella in favore di una tecnica, nuova ed entusiasmante, che coniuga tutto quello che ogni paziente idealmente vorrebbe per eseguire una liposuzione. Niente chirurgia, niente cannule con aspiratore, nessun dolore, nessuna guaina di contenzione, nessun livido, nessun periodo di inattività, nemmeno un'ora, tutto in unica seduta e a prezzi da un terzo alla metà di una qualsiasi altra liposuzione. Sembra fantascienza ma è così. Tante mi chiedono se funziona. Funziona perchè non può non funzionare. E' come lasciar cadere un uovo per terra e chiedersi se si romperà.






Risultato dopo dieci giorni










Tutto si realizza con l'introduzione nel tessuto adiposo da trattare, previa anestesia locale, di una sonda di 1,5 mm di calibro. Parte l'ultrasuono e in pochi minuti l'intero volume di grasso è diventato olio. Non è necessaria una sutura perchè l'accesso, unico, è talmente piccolo (poco più delle dimensioni di un ago) che basta un cerotto per un paio di giorni. Se la cute è rilassata si lascia riassorbire ed eliminare l'olio per vie naturali, nell'arco di alcune settimane, evitando che collassi e abbia il tempo di adeguarsi al minor volume. L'emulsione viene completamente riassorbita ed eliminata, a differenza del grasso triturato da laser o dalla radiofrequenza che oltre a produrre fibrosi tende a ricondensarsi  lì dove si trovava. Se invece la cute è giovanile e tonica si può anche aspirarne una parte e velocizzare il raggiungimento del risultato finale. Tutta non è aspirabile perchè una percentuale di cellule adipose muore per apoptosi dopo alcuni giorni e aspirare tutto con una cannula va contro le intenzioni della metodica. Madre natura funziona meglio della tecnologia. Il principale pregio di questa tecnica è che la sonda non produce tunnel come qualsiasi cannula da aspirazione fa, ma scioglie il grasso in modo uniforme. Che è il migliore in assoluto fra tutte le altre tecniche perchè viene rispettato il sottocute, non ci sono inestetismi cicatriziali o aderenziali. L'area trattata conserva un aspetto morbido e naturale come se non ci fosse stata alcuna manovra ed è anche per questo che non servono pancere nè ogni altro tipo di bendaggio compressivo. Alcune pazienti mi raccontano di avere giocato a tennis nella stessa giornata o di avere fatto giri in bicicletta, incredibile! In ogni caso tutte al termine del trattamento tornano immediatamente al loro lavoro. 
La bontà della tecnica è testimoniata anche dal crescente numero di pazienti che si aggiungono alla lista, potendo evitare di fare i conti con l'estate che si avvicina. Non ci sono limitazioni di sorta.

Un caso di esempio.


Situazione pre-trattamento





Subito dopo il termine della procedura.


K




La paziente può riprendere immediatamente le proprie occupazioni. Trattandosi di un soggetto giovane, con cute tonica, si è proceduto a parziale aspirazione (peraltro modesta) del grasso di risulta. Fra alcune settimane sarà completamente modellata.
Intanto, situazione dopo sei giorni, naturalmente in evoluzione.





Gambe difficili da giudicare  oltre che da trattare anche per una importante elastosi.



Risultato a circa venti giorni dal trattamento e a risultato definitivo non ancora acquisito


e a poco più di un mese




Sono stati rimossi i cuscinetti più vistosi e regolarizzata tutta la superficie. Anche la cute appare più tonica

Nessun commento:

Posta un commento

Informazioni personali

Viareggio, Lucca, Italy
Medicina e Chirurgia Estetica. Chirurgia testa-Collo, plastica, ricostruttiva, estetica, maxillo-facciale

Archivio blog